Δευτέρα, 17 Μαρτίου 2008

BLOGGERS GRECI CONTRO LE DISTINZIONI

In Grecia, homosessuali e transsexuals affrontano certi distinzioni.
Le affrontano ogni giorno nell’ ambiente familiare, nella vita sociale e nel campo professionale.
Ma qualche volta si basta una sola goccia per traboccare il vaso.
Secondo alcune notizie stampa il Ministero di giudizia sta preparandosi per introdurre un’associazione domestica/contratto, ESCLUSIVAMENTE per coppie eterosessuali non sposati.
Non ci crediamo che un solo contratto può risolvere le questioni che le coppie di stesso sesso affrontano o accertare il loro trattamento giusto secondo la legge.
Questa proposta discriminatoria va evidentemente contro la Costituzione greca ed anche contro i trattati europei per i diritti umani. Specialmente quando diciotto governi europei hanno già datto diritti legali a coppie di stesso sesso.
Questa volta non ci staremo silenziosi.
Il fine di questa iniziativa è che i istituzioni europei, le organizzazioni per i diritti dell'uomo, siti e blogs in tutto il mondo sono stati informati.
Quello che chiediamo è diritti uguali per tutti.
Niente di più, niente di meno.

BLOGGERS GRECI CONTRO LE DISTINZIONI